Nuclearforpeace

Promozione dello sviluppo
dalla pace nucleare, per la dignità dell'uomo
e l'integrità del creato

Assisi, 22 novembre 2013

Presentazione

La crisi economica e politica che sta vivendo il mondo globalizzato sotto la minaccia degli armamenti di distruzione di massa a cominciare da quelli nucleari riafferma l’esigenza primaria di ripristinare, sotto ogni aspetto, più equi e sostanziali equilibri tra i popoli, combattendo forme palesi e nascoste di prevaricazione e divisione di quelle aggregazioni sociali naturali generate spontaneamente nella storia da uno specifico territorio.

La pace, promotrice di sviluppo, solidarietà e fratellanza, è un valore supremo per l’umanità intera, particolarmente in una società globalizzata dotata di strumenti di distruzione di massa, di cui gli ordigni nucleari rappresentano un tipico esempio. Le apprensioni suscitate dalla crisi in area coreana ed ora in Siria ripropongono con urgenza serie riflessioni ed azioni pacificative durature e possibilmente strutturali.

Solo attraverso la pace è possibile, per mezzo dello sviluppo e della solidarietà, intraprendere azioni per la difesa della dignità dell’uomo e della salvaguardia del creato. Il mondo moderno più che di carità ha bisogno di sviluppo, per potersi avviare verso un’era di fratellanza universale, che oggi è divenuta finalmente “obiettivo raggiungibile” grazie alle tecnologie e allo sviluppo umano già raggiunto.

Per questi motivi ci siamo fatti promotori di un incontro volto ad affrontare questi temi, mossi dalla convinzione di rimettere, così, al centro dell’agire sociale, politico ed economico, l’uomo nella sua interezza e specificità. In un momento in cui le condizioni ambientali, politiche, economiche e sociali sembrano spingere l’uomo in uno stato di rischio esistenziale, di bisogno, di emarginazione che possono facilmente alimentare l’illusione di una soluzione attraverso conflitti autodistruttivi, vogliamo continuare a sperare che prevalgano quelle ragioni sottese al nostro appello al dialogo.