Nuclearforpeace

INTERNATIONAL SYMPOSIUM DI ASSISI

Assisi, 21 ottobre 2010

Introduzione

Non solo il mondo del Lavoro che può operativamente farlo ma innanzitutto le Religioni sono chiamate a questo appuntamento improcrastinabile per eliminare “la minaccia dell’apocalisse nucleare” che da Hiroshima in poi grava sulle vulnerabili popolazioni di tutto il mondo. Infatti questo dice all’umanità la sequenza di Eventi relativi al disarmo nucleare globale degli ultimi mesi, cominciati al G8 de L’Aquila e culminati positivamente il 28 maggio 2010 alla fine della Conferenza di Revisione del Trattato di Non Proliferazione Nucleare.

Eventi internazionali verso il Disarmo Nucleare Globale

8 luglio ’09 - G8 a L’Aquila:
Impegno dei Grandi per il Disarmo nucleare e il Fondo per i Paesi Poveri (20 Mld$)

17 nov. ’09 – Sacro Convento di Assisi
Impegno del Dir. Gen. El Baradei della IAEA, dei PP. Francescani, del Comitato per una Civiltà dell’Amore e del Governo Italiano per la Pace nel mondo, con il Programma “Megatons to Development”

29 marzo '10 – IAEA Vienna
Accordo con il primo fornitore, la Russia, nella appena costituita Banca del Combustibile nucleare, che potrà raccogliere i materiali fissili provenienti dal disarmo nucleare

8 aprile ’10 – Praga
Accordo Start2 di nuovo Disarmo Nucleare tra Usa e Russia per eliminazione delle testate strategiche

12-13 aprile – Washington
Nuclear Security Summit di 47 Stati per messa in custodia per il disarmo di tutto HEU e Pu presente nel mondo

3-28 maggio’10 – New York

SUCCESSO della Conf. Riesame del TNP di oltre 190 Stati per confermare la non proliferazione, lo sviluppo pacifico e il disarmo nucleare globale (firmano anche Israele e Iran per un M.O. senza atomiche).

Adesso cosa può fare l’umanità, finalmente?