Nuclearforpeace

DA ASSISI UN MESSAGGIO DI SPERANZA
PER UN NUCLEARE DI PACE E SVILUPPO

Assisi, 18 Novembre 2009

"L'impegno mio e della I.A.E.A., l'Organizzazione che ho l'onore di dirigere, è rivolto a contrastare la proliferazione nucleare, favorire il disarmo e far sì che i benefici prodotti dagli usi pacifici delle tecnologie nucleari siano fattore di sviluppo per il mondo intero", ha dichiarato Mohamed El Baradei incontrando la Stampa italiana, le Istituzioni e le Parti Sociali al Sacro Convento di Assisi, dopo aver ricevuto la laurea Honoris Causa dall'Università di Perugia.

Un messaggio di speranza e di pace per tutti coloro che sono impegnati nel disarmo nucleare, nella ricerca scientifica, nella costruzione di un mondo nel quale l'uso pacifico dell'energia nucleare rappresenti il punto di partenza per sconfiggere guerre, povertà, diseguaglianze e degrado ambientale, attraverso uno sviluppo sostenibile.

"Per l'impegno sinora profuso, per la sua storia personale e, soprattutto, per quanto ancora può fare per la causa della Pace, ci auguriamo di poter continuare a collaborare con il Prof. El Baradei, che tra un mese lascerà l'incarico di Direttore della I.A.E.A., anche per la rinascita del nucleare civile italiano che, in un rapporto sinergico tra mondo del lavoro ed Aziende, a partire da Sogin, può rappresentare un fattore determinante per il rilancio degli investimenti e dell'occupazione e per la tutela dell'ambiente", ha dichiarato Carlo De Masi, Segretario Generale della FLAEI, il Sindacato dei Lavoratori Elettrici Italiani aderente alla CISL.