Nuclearforpeace

PACE NUCLEARE E SVILUPPO NEI PAESI POVERI

Perugia - Assisi, 17 Novembre 2009

Presentazione

Alla luce degli ultimi sviluppi internazionali e con le parole pronunciate il 24 settembre dal Presidente B. Obama al Consiglio di Sicurezza dell'Onu ricordando che "il diritto internazionale non è una promessa vuota" e dichiarando la decisa risoluzione per un disarmo nucleare mondiale, proseguiamo con maggior fiducia nel lavoro di sinergia per la conversione delle armi nucleari in risorse per lo sviluppo nel mondo. Con tali nuove risoluzioni è in sintonia il discorso pronunciato il 6 giugno 2007 a Roma dal Direttore Generale dell’Agenzia Atomica, Prof. M. ElBaradei, che ben aveva indicato i due problemi mondiali della povertà di tanti popoli e la minaccia nucleare delle armi e che stridono a vicenda: “La povertà e l’indigenza sono cause di profonda instabilità, perchè producono frustrazione ed estremismo, che a loro volta spianano la strada al militarismo, all’aggressività e ai conflitti”. Pertanto concludeva che le due minacce vanno risolte insieme. Proprio in questo periodo di importanti cambiamenti e decisioni sulla questione nucleare, si svolgerà l’Evento internazionale a Perugia ed Assisi il 17 novembre p.v. a partire dalla Cerimonia per il conferimento della Laurea Honoris Causae al Direttore dell’Agenzia Atomica, Dott. Mohammed ElBaradei, Premio Nobel per la Pace, per l’impegno, la dedizione e lo spirito di responsabilità dell’uso corretto e pacifico dell’energia nucleare a beneficio dell’intera umanità. L’Evento avrà il suo culmine nell’incontro speciale pomeridiano ad Assisi in cui verrà riproposto dall’Italia il Programma “Megatons to Development”, che è stato portato alla considerazione della Presidenza Italiana al Vertice G8 a L’Aquila. Tale Programma, sorto già nel 1987 da un gruppo di studiosi italiani, tra cui il grande fisico Edoardo Amaldi, allievo di E. Fermi, propone una conversione delle testate nucleari presenti nel mondo per garantire non solo una maggiore sicurezza internazionale ma promuovere e finanziare con i proventi del processo anche programmi di sviluppo per i Paesi Poveri del pianeta, attraverso mirati programmi di sviluppo e micro-progetti e microimprese sostenibili con energie rinnovabili. L’Evento si concluderà con la visita alla Tomba di S. Francesco e un Messaggio Finale del Prof. M. ElBaradei e delle Autorità, proprio dal medesimo luogo ove già il Papa e le Religioni insieme hanno pregato per la Pace dell’umanità intera. Si lancerà così, da Assisi, un nuovo incoraggiamento al mondo e alle SuperPotenze impegnate per il nuovo accordo di disarmo e conversione nucleare, e favorire la pace nucleare per i tutti i Paesi nel mondo secondo il TNP.