Nuclearforpeace

LE ONG PER UN’ENERGIA DI PACE

Milano, 11-15 febbraio 2007

Proposta al PIME di European Nuclear Society (ENS)

Il Comitato per una Civiltà dell’Amore e le ONG in Italia e in Europa, con il Piano “Megatons to Development” sviluppato nei convegni di Assisi e di Roma, hanno individuato sul tema della Pace Nucleare, dello Sviluppo nel Sud del mondo e dell’Ambiente, un nuovo campo dove l’industria nucleare europea può offrire un’efficace collaborazione, dando un esempio planetario di come coniugare, su vasta scala, economia e solidarietà.

Le grandi preoccupazioni, infatti, che attanagliano sia l’Occidente che il resto del mondo possono essere affrontate e risolte dalla società civile insieme a quanti lavorano sul piano tecnologico ed economico, in questo caso da una nuova collaborazione tra associazioni e organismi non governativi che operano per la Pace, lo Sviluppo, la salvaguardia dell’ambiente e il mondo economico-industriale impegnato in campo nucleare.

Infatti è possibile realizzare dall’Europa, con la collaborazione delle potenze nucleari e delle popolazioni povere nel mondo, un Programma che compia contestualmente:

- la conversione delle testate nucleari in disarmo in combustibile di pace,
- molti progetti di sviluppo (ad energie rinnovabili) nei paesi poveri con il dividendo economico della conversione nucleare,
- la mancata emissione nell’atmosfera di miliardi di tonnellate di CO2 per oltre un decennio.

I benefici che deriverebbero dal raggiungimento di questi obiettivi da parte del Piano “Megatons to Development” si otterrebbero in vari campi dal sociale, all’occupazionale, al formativo al culturale.

Pertanto proponiamo a ENS l’avvio di una collaborazione per il raggiungimento comune degli obiettivi di pace nucleare, sviluppo del sud del mondo e promozione dell’ambiente, a partire dall’Europa.